Progettazione tra strategia e branding

Abbiamo dedicato ottobre alla riflessione.

Un mese intenso, ricco di pensieri e idee.

 

Adesso, però, è il momento di agire. Per poter andare avanti, è importantissimo che al pensiero segua l’azione – rigorosamente strategica!

 

La strategia può fare paura, a prima vista.
Potresti rimanere paralizzata all’idea di non sapere da dove cominciare.

È normale, perché può sembrare una scalata infinita. Ma come ogni avventura, va affrontata mettendo un piede davanti all’altro.

 

L’importante è avere chiari i nostri obiettivi che, in questo caso, sono: branding e comunicazione strategica.

 

Prima della strategia. la riflessione

La riflessione di cui abbiamo parlato così a lungo è la nostra arma migliore quando stiamo lavorando al branding e alla strategia.

Lo saprai bene anche tu: come dice il detto popolare, la fretta è cattiva consigliera!

L’introspezione ci aiuta a ripensare a cosa è andato bene, a cosa avremmo potuto migliorare del nostro business, e a cosa vorremmo portare di nuovo nei prossimi mesi.

Tutte informazioni cruciali quando si tratta di dare vita a una strategia da zero.

 

La strategia: un percorso da costruire passo passo

Azione e riflessione si uniscono, si incastrano come due pezzi di un puzzle nati per stare insieme. L’obiettivo? Rendere la nostra comunicazione e il nostro business sempre migliori, focalizzati su di noi e sulla nostra capacità.

Ci sono alcuni passi da compiere prima della strategia di comunicazione, e vanno sotto il nome di posizionamento.

Per rinnovarti, infatti, devi sapere da dove parti e dove vuoi arrivare, e per questo è cruciale sapere come vuoi posizionarti.

Cosa vuol dire?

Significa sapere chi sei, cosa offri, perché siamo online.

Conosci bene il tuo target?

Qual è la tua proposta di valore? Sapresti spiegarla a tua nonna?

Perché sei unica?

Se hai la risposta a queste domande, vuol dire che sei sulla buona strada per strutturare il tuo branding ed è arrivato il momento di fare il passo successivo.

 

I passi per una strategia perfetta

Insomma, sai chi sei, sai quali sono i tuoi obiettivi, ma come arrivarci?

Con una strategia di comunicazione chiara e sostenibile nel tempo, che ti rispecchi in ogni dettaglio, dai valori alla più piccola scelta estetica.

Per prima cosa, però, chiariamo una cosa: a cosa ti serve una strategia?

 

È un piano d’azione: sai dove sei, sai dove vuoi andare, e il piano strategico è la mappa del tesoro per raggiungere i tuoi obiettivi.

Ti permette di mantenere una certa coerenza tra i tuoi contenuti, pianificare con calma, e non avere l’ansia da pubblicazione.

La cosa migliore? È il modo più sicuro per crescere online e arrivare esattamente dove vuoi!

Sono le prime, importantissime azioni per rinnovarsi e trovare una nuova identità.

 

Come fare?

  • Definire la tua proposta di valore. Cosa puoi fare per le persone che ti seguono e comprano i tuoi servizi?
  • Porsi degli obiettivi. Comunicare è bello, ma deve essere utile: cosa vuoi ottenere dal tuo branding e dalla tua presenza online?
  • Capire chi è il tuo target. A chi ti rivolgi e dove puoi trovare queste persone? Io parto sempre dalla mappa dell’empatia.
  • Scegliere i tuoi valori. Ogni persona crede in qualcosa, e cerca di portare quella visione in ciò che fa. In cosa credi fermamente? Quali sono i punti fissi del tuo mondo e del modo in cui lavori?
  •  Definire un’identità verbale e visiva. Dobbiamo essere riconoscibili! Come? Ad esempio scegliendo (con cura e intenzione: non solo perché ci piace!) un archetipo di branding, il tono di voce che useremo sui nostri canali, un’identità visiva con una palette definita.
  • Scegliere i canali. Sappiamo chi siamo, cosa facciamo, abbiamo anche una bellissima nuova identità. È il momento di comunicarla, scegliendo i canali giusti a seconda del target e dei servizi che proponiamo (io, ad esempio, ho scelto il blog, la newsletter, Instagram e Telegram).
  • Stilare un piano di comunicazione. Abbiamo dei canali, dovremo pur dire qualcosa, no?
    In questo punto del percorso, con tutte le analisi precedenti in testa, possiamo decidere su quali argomenti focalizzarci, dove, con che frequenza e con quale tono, a seconda degli obiettivi che ci siamo poste.

E adesso?

Bene, è tutto pronto.

Hai pensato seriamente a come sono andati gli ultimi tempi.

Senti il bisogno di cambiamento.

Sai come posizionarti.

Hai chiara la tua proposta di valore.

Nessuna conosce il tuo target meglio di te.

Il tuo piano strategico è chiaro nella tua testa.

 

Il dopo può fare paura, dicevamo.

Ma la riflessione e la strategia portano ad azioni ragionate e con obiettivi chiari.

 

Quindi, con un ragionevole paracadute, è il momento di buttarsi: ad maiora!

E se hai bisogno di una consulenza per la tua strategia, possiamo sentirci per capire come far brillare insieme il tuo brand: scrivimi qui!

Ciao, sono Giulia e mi occupo di Personal Branding.

Ti guiderò in un viaggio alla riscoperta del tuo valore, in modo da manifestare un modello di business per te sostenibile e che arrivi dritto alle emozioni del tuo cliente.

Se vuoi conoscere come posso aiutarti:

Yoga e meditazione

Lezioni di gruppo o individuali: per tutti, in gravidanza e con bebè

Doula

Supporto pratico ed emotivo dal concepimento al primo anno

Percorsi di creatività

Incontri singoli o percorsi per coltivare la propria creatività

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter e scaricare la guida gratuita “10 passi per un brand rifulgente”